mercoledì 20 ottobre 2010

RADICAL CHEAP: NUOVO PIT STOP

Cari Radical cheap, per voi che non rinuncereste mai allo stile ma non disponete di un badget cospicuo, per voi che odiate i centri commerciali ma ci andate ogni tanto ispezionando con precisione chirurgica i templi del fast fashion (ZARA, H&M, BERSHKA, and so on....), da oggi in poi dovete aggiungere un nuovo pit stop alle vostre spedizioni: il brand danese JACK AND JONES, presente già in Italia a Roma, Faenza, Venezia.
Se cercate il vostro nuovo jeans dell'inverno, troverete linee innovative a prezzi non stracciati ma democratici; se è sabato pomeriggio e volete aggiungere una nota di colore al vostro look serale, per pochi euro potrete portare a casa un paio di calzini dai colori acidi, o una t-shirt perfetta per il dj set della notte...ma state sempre molto attenti, perchè anche qui l'effetto tronista è sempre in agguato!


Dear Radical Cheaps, if you want to be cool without a big amount of money, if you hate shopping malls but you go there sometimes just to explore the fast fashion shops and make your affairs, you should add a new pit stop to your trips: danish brand JACK AND JONES now in Italy, in Rome, Venice and Faenza.
There you can get your brand new jeans at the right price, and with few euros you can get your look better and better with acid coloured socks or funny and easy t-shirts...take a look and let me know!

4 commenti:

  1. radical fizz non ho capito la tua filosofia: fai i complimenti a gente come la Ferragni quando mi pare che sia agli antipodi di quello che ritieni accettabile (vedi tiffany che lei ostenta chiassosamente per es)
    se lo fai per farti conoscere credo che dovresti migliorare il tiro perchè così risulterai incoerente agli occhi di molti, ve lo dico per il vostro bene!

    RispondiElimina
  2. Gentile benefattore,innanzi tutto grazie per il consiglio. La nostra filosofia è chiara, ma se la "Ferragli" oltre alla ferraglia di Tiffany indossa qualcosa di interessante perchè non sottolinearlo? non condividiamo la sua filosofia ma qualche paio di scarpe di yves saint laurent lo condividerei con lei volentieri!

    RispondiElimina
  3. il benefattore22 ottobre 2010 12:54

    quello che dite è vero, però francamente se tenessi un blog come il vostro non mi mescolerei con certe persone, nel bene e nel male, lo dico sì come benefattore, mettiamola così, la maggiorparte delle persone penserà che per qualche click in più vi pubblicizzate su un blog che non rappresenta niente di quello che presumo vogliate rappresentare voi, poi ognuno è libero di fare ciò che vuole, per carità, ma trovo una caduta di stile prendere in esame proprio lei quando ci sono tanti altri blog molto più sensati, sono solo consigli ovviamente

    RispondiElimina
  4. caro benefattore, non crediamo che il punto sia "mescolarsi o meno con certe persone" e poi, francamente, non ci sembra di essere degli assidui "commentatori" di quel blog. L'importante per noi è essere coerenti alla nostra idea di moda che riteniamo essere sufficientemente indipendente. Sappiamo bene che qualsiasi "movimento" (che si tratti di una visita, di un commento o altro) può essere interpretato in questo contesto come un modo per mettersi in mostra o cercare click in più, ma ci interessa dire la nostra anche, e soprattutto, all'interno di un sistema che poco ci rappresenta. Grazie per la tua attenzione, torna a "leggerci" quando vuoi, apprezziamo molto anche le critiche! a presto

    RispondiElimina